domenica 3 maggio 2020

I figli del CoViD - The sons of CoVid

Chiuso a casa, trovo il tempo per  continuare a dipingere miniature per i progetti che ho in corso. Quindi passo dalla Guerra Civile inglese, all'Indian Mutiny, al Napoleonico.
https://www.amazon.it/Italian-Wars-1494-1559-Society-Modern/dp/0582057582Ma resta ovviamente di grande interesse il periodo delle Guerre d'Italia. Oltre ad aver finito il magnifico libro di Mallet sull'argomento, ho rimesso mano ai pezzi della Perry in plastica.
Devo dire che la cosa più affascinante di questi pezzi è la possibilità di ottenere centinaia di figure una diversa dall'altra permutando all'infinito braccia, armi, teste...

Così, stavolta ho tirato fuori due unità di milizie italiane, armate di armi bianche varie (lance, alabarde, spade, falcioni...).

Per i colori, stavolta mi sono lasciato andare un pò alla fantasia...



Oltre a queste unità, come avevo preannunciato nel mio post precedente, ho realizzato un'unità di archibugieri a cavallo, ispirato alle Bande nre di GIovanni de'Medici.

Anche qui, grande scambio di pezzi dagli sprue della Perry. per la bandiera, ho pensato allo stemma araldico della famiglia Medici, con una banda nera lungo il bordo superiore. Non so se sia corretta ma non sono riuscito a trovare niente di meglio. Se qualcuno ha informazioni più precise me le faccia avere, ve ne sarò grato...


*****


Closed at home, I find time to continue painting miniatures for the projects I have in progress. So I move from the English Civil War, to Indian Mutiny, to the Napoleonic.

But obviously the period of the Italian Wars remains of great interest. In addition to having finished Mallet's magnificent book on the subject, I put my hand back to Perry's plastic pieces.

I must say that the most fascinating thing about these pieces is the possibility of obtaining hundreds of figures, one different from the other, endlessly permuting arms, weapons, heads ...

So, this time I pulled out two units of Italian militias, armed with various white weapons (spears, halberds, swords, falcioni ...).

For the colors, this time I let myself go a little to the fantasy ...



In addition to these units, as I had announced in my previous post, I made a unit of mounted arquebusiers, inspired by the bands of Giovanni de'Medici.

Here too, great exchange of pieces from the Perry sprue. For the flag, I thought of the heraldic coat of arms of the Medici family, with a black band along the upper edge. I don't know if it's correct but I couldn't find anything better. If anyone has more precise information, let me have it, I will be grateful to you ...

3 commenti:

  1. Great work, as usual. About the flags, I contacted the historian of a group of re-enactors.
    He explained me that the “band” is to be taken at face value: a band is an araldic device represented by a stripe coming down from top right to bottom left. Here a misunderstanding can happen because the araldic convention is that the right and left are referred to the one that is using the shield, so, practically speaking it is vice versa for an onlooker. The personal standard of Giovanni was purple bands on a field of silver (white). When they changed color they became black on a field of white.
    The personal banners of the captains were black with depictions of devils.
    The main flag, showing the alliance of the Bands, had the emblem of the Medici Pope in gold on a red field, after the death of the pope a black band was added...
    I hope to see you soon!

    RispondiElimina
  2. Belle unità i cavalieri sembrano quasi imbasettati singolarmente rendono molto il movimento.
    Non so se lo conosci o ti può essere utile , http://thegreatitalianwars.blogspot.com.
    Lui fa delle ottime bandiere e ha due varianti per imedici una storica e una più fantasiosa io , le ho acqutate entrambe su e_bay.
    Inoltre la Mirliton, di Firenze ha una gamma di miniature proprio su Giovanni e le sue bande.

    RispondiElimina
  3. Grazie...
    Si, conosco sia le bandiere che i pezzi Mirliton... per antrambi direi che il rapporto qualità/prezzo è un pò altino, per i miei gusti, pur essendo ottimi prodotti...comunque grazie per avermelo ricordato, perchè ricordavo che Pete avesse fatto solo quelle coi diavoli, che sono di fantasia...

    RispondiElimina