venerdì 12 ottobre 2018

Battaglia di Ravenna 1512

Stavolta in 15 mm
Regolamento "Furioso"

Preoccupati per la minaccia di invasione dall'Inghilterra, i francesi stanziati in Italia sotto Gaston de Foix cercano di portare l'esercito della Santa Lega ad una battaglia rapida e decisiva per liberare le truppe ed affrontare la minaccia inglese.
A marzo, insieme ai suoi alleati italiani, l'esercito francese pone l'assedio a Ravenna, che all'epoca era difesa dalle truppe papali. Questa mossa ottiene l'effetto desiderato e una forza di soccorso composta da spagnoli ed italiani viene mandata per allontanare i francesi da Ravenna.

I Francesi hanno trovato la battaglia che cercavano...


Dal nostro inviato sul campo di battaglia, Diego Chisena...

Piani di battaglia: l'esercito della Lega Santa comandato da Ramon de Cardona è formato principalmente da Spagnoli e da Italiani/Papalini al comando di Fabrizio Colonna. Temendo l'artiglieria nemica e confidando poco nella protezione del campo trincerato frettolosamente preparato, la cavalleria dell'avanguardia (2 unità di Cavalleria "Condottieri") e dell'ala destra (2 unità di Archibugieri a cavallo e 2 unità di Ginetti) vengono ammassate sulla sinistra per tentare una sortita contro i Gendarmi Francesi; mentre la cavalleria della Riserva (2 unità di Cavalleria Pesante Spagnola) deve fare una sortita sulla destra, cercando di mettere fuori combattimento l'artiglieria di Alfonso d'Este. Le fanterie spagnole e papaline restano nel campo trincerato, insieme all'artiglieria.



L'esercito francese, al comando del Duca di Nemours, Gaston de Foix, dopo un breve bombardamento con le numerose artiglierie (6 unità più altre due in arrivo) deve avanzare su tutta la linea, per spazzare le scarse forze avversarie.

I FRANCESI
Riserva francese.










Il grande quadrato dei Lanzichenecchi e balestrieri Guasconi.


 
Ala sinistra francese.
Gendarmi ed artiglieria francese






LA SANTA LEGA

Riserva, ala dx spagnola e parte del centro.
Cavalleria pesante spagnola.










Centro e ala sx spagnola.

I terrapieni sono presidiati dall'artiglieria spagnola.

 ALA SINISTRA SPAGNOLA

L'ala sinistra della Lega Santa è subito in difficoltà; pochi colpi di cannone hanno mandato in fuga i picchieri papalini, mentre la cavalleria leggera è stata travolta dai Gendarmi francesi ...

Gli Archibugieri a cavallo escono velocemente dal campo spagnolo, sperando di evitare i Gendarmi francesi!!!!!






Dall'altra parte del campo, i Balestrieri a cavallo francesi si parcheggiano davanti alla loro artiglieria!!!!



 CENTRO

Balestrieri di Guascogna cercano di ammorbidire gli Spagnoli al riparo del terrapieno, ma con scarsi risultati.
.. mentre dalla parte opposta gli Archibugieri a cavallo francesi ingaggiano un duello di fucileria con gli Archibugieri spagnoli.
L'enorme unità di Lanzichenecchi (16 basette di picche e 4 di archibugieri) si avvicina al terrapieno. Durante la lenta marcia di avvicinamento il quadrato ha subito diverse perdite a causa dell'artiglieria spagnola.
 



I Lanzichenecchi caricano e fanno indietreggiare (di poco) le picche spagnole.



 ALA DESTRA SPAGNOLA

Dopo 3 turni, i Balestrieri a cavallo francesi sono ancora parcheggiati davanti alla loro artiglieria!!!
La cavalleria pesante spagnola della Riserva manovra per uscire dal campo.
La cavalleria spagnola è uscita dal lato destro del campo e ingaggia i Balestrieri a cavallo francesi, mandandoli in rotta.
L'artiglieria di Alfonso d'Este rischia di essere travolta dalla cavalleria pesante spagnola.


ALA SINISTRA SPAGNOLA

I gendarmi francesi caricano le trincee difese dagli stupefacenti quanto inutili "carri" d'artiglieria
I Gendarmi stanno penetrando nel campo spagnolo

... e allora le Lanze Spezzate "romane" si preparano a tappare la minaccia.

Una unità di Cavalleria Romana è stata respinta, ma la seconda manda in fuga un'unità di Gendarmi francesi insieme al loro comandante .... udite udite: il maresciallo de la Palice!!!!
Gran cozzo di lance e scudi rotti!!!! Gendarmi e cavalleria "romana" si affrontano: atti di virtù guerriera rifulgono da ambo i lati!















La cavalleria spagnola sta per avere il sopravvento sui Francesi, quando cala l'oscurità. I Francesi hanno subito molte perdite, compresi il ferimento di due comandanti, mentre gli Spagnoli hanno mantenuto il possesso del campo. L'arbitro decreta un pareggio e Gaston de Foix è salvo

1 commento: